Logo Comune di Brienza

Comune di Brienza Città di Mario Pagano

Avviso pubblico fornitura gratuita libri di testo anno 2022/2023

Tipologia: Amministrativa
Fornitura gratuita libri di testo: come ottenerla

CON D.G.R. N. 202200580 E' STATO APPROVATO L'AVVISO PUBBLICO
<< FORNITURA GRATUITA DI LIBRI DI TESTO ANNO 2022/2023 >>


GLI INTERESSATI POSSONO RITIRARE IL MODELLO DI DOMANDA PRESSO IL COMUNE O SCARICARLO DAL SITO DELLA REGIONE BASILICATA O DAL SITO DEL COMUNE DI BRIENZA SEZIONE BANDI

SCADENZA PRESENTAZIONE ISTANZE:

20/10/2022 - ORE 12:00

Spese ammesse a contributo
1. Il contributo è concesso per l’acquisto dei libri di testo, contenuti didattici alternativi, indicati dalle Istituzioni scolastiche e formative nell’ambito dei programmi di studio da svolgere presso le medesime,
che il richiedente ha già sostenuto o che si è impegnato a sostenere, per lo studente nell’Anno scolastico formativo 2022-2023.

2. Possono essere acquistati:
• Libri di testo ed ogni altro tipo di elaborato didattico (dispense, programmi specifici) scelti dalla scuola, dizionari, libri di lettura scolastici, ausili indispensabili alla didattica (audiolibri o traduzione testi in braille per i non vedenti);
• I libri, gli elaborati e gli ausili di cui al precedente punto possono essere predisposti da qualsiasi soggetto pubblico o privato, compresi i docenti, in formato cartaceo, digitale e in ogni altro tipo di formato;

3. In caso di acquisto di strumenti alternativi può essere riconosciuto il solo massimale previsto dal Decreto di acquisto dei libri di testo;

4. Sono escluse le spese di acquisto di cellulari, strumenti musicali, materiale scolastico (cancelleria, calcolatrici……)

5. La misura massima del beneficio erogabile è determinata dal costo della dotazione dei testi della classe frequentata;

6. Il contributo può essere concesso per la spesa documentata o da documentare. Le famiglie che rientrano nei requisiti di reddito e che inoltrano domanda devono presentare:
• elenco dei libri adottato dall’Istituzione scolastica relativo alla classe frequentata;
• Giustificativi di spesa, per acquisti già effettuati, accompagnati da indicazione dei libri acquistati, sottoscritti dal venditore e intestati al richiedente;
• Eventuale copia della prenotazione, per acquisti da effettuare, con l’indicazione della spesa da sostenere. (La documentazione fiscale deve essere acquisita dal Comune antecedentemente alla liquidazione del contributo ai beneficiari)

Requisiti di ammissione
1. il contributo può essere richiesto da persone fisiche, iscritte all’anagrafe tributaria ed aventi il domicilio fiscale in Italia;

2. il richiedente deve appartenere a:
a. una delle seguenti categorie:
- genitore dello studente iscritto (minorenne o maggiorenne)
- tutore, che ha iscritto lo studente sul quale esercita la tutela ai sensi degli articoli 343 e
seguenti del codice civile
- studente se maggiorenne.
b. un nucleo familiare con ISEE ordinario o corrente) in corso di validità fino a € 20.000,00 (Il valore ISEE deve essere determinato sulla base del NUOVO MODELLO ISEE ai sensi del DPCM 159/13. Qualora il nucleo familiare si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del D.P.C.M. n. 159/2013 (genitori non conviventi), l’ISEE richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni. L'ISEE ordinario può essere sostituito dall'ISEE Corrente (con validità sei mesi ai sensi del D.L. 30 aprile 2019, n. 34 – Decreto crescita e s.m.i.) calcolato in seguito a significative variazioni reddituali conseguenti a variazioni della situazione lavorativa di almeno un componente del nucleo (art. 9 del D.P.C.M. n. 159/13). Si specifica inoltre, sulla base delle disposizioni dell’art. 3 D.P.C.M. n. 159/2013, ribadite dalla circolare INPS 171/2014: - Il minore in affidamento e collocato presso comunità è considerato nucleo familiare a sé stante. - Nei casi di convivenza anagrafica, il figlio minorenne fa parte del nucleo del genitore con cui conviveva prima dell'ingresso in convivenza anagrafica, fatto salvo il caso di minore in affidamento e
collocato presso comunità poiché in tal caso il minorenne è considerato nucleo familiare a sé stante. I minori in affidamento temporaneo, invece, sono considerati nuclei familiari a sé stanti, fatta salva la facoltà del genitore affidatario di considerarlo parte del proprio nucleo)

3. lo studente deve
a. essere iscritto e frequentare istituzioni scolastiche secondarie statali e paritarie di I e II grado;
b. avere la residenza in Basilicata;
c. avere una età anagrafica non superiore ai 24anni (tale limite non si applica alle studentesse ed agli studenti disabili certificati ai sensi della Legge 104/1992); Direzione Generale per lo Sviluppo Economico il Lavoro e i Servizi alla Comunità Ufficio Programmazione e Attuazione Interventi per Scuola e Università

4. il contributo non può essere concesso qualora lo studente sia già in possesso di un diploma di scuola secondaria di II grado;

5. Possono accedere al beneficio anche gli studenti frequentanti corsi serali, purché non siano già in possesso di un titolo analogo.

6. Qualora lo studente ripetente, si iscriva allo stesso Istituto scolastico e/o allo stesso indirizzo di studi può richiedere il beneficio solo se riferito all’acquisto di libri di testo diversi dall’anno precedente o per libri di testo per i quali non abbia richiesto il contributo in anni precedenti.

Per maggiori informazioni scaricare i file in allegato o visitare il seguente link al portale della Regione Basilicata: https://portalebandi.regione.basilicata.it/PortaleBandi/detail-bando.jsp?id=724666

Documenti

Ulteriori informazioni